È partita l'asta benefica con le prime 5 maglie indossate dagli aquilotti durante Spezia-Bologna, parte dell'iniziativa "We For She" lanciata dallo Spezia in occasione della Giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne. Sulla piattaforma Charity Stars sono disponibili le maglie di Maggiore, Erlic, Salcedo, Colley e Zoet

Di seguito la nota della società:

"In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, lo Spezia Calcio ha deciso di scendere in campo al fianco di chi ogni giorno lotta contro questo fenomeno, scegliendo di collaborare concretamente con Differenza Donna, Ong che opera a livello nazionale e internazionale contro la violenza maschile contro le donne, nonché centro gestionale del 1522, Numero verde nazionale Anti Violenza e Stalking.

Lo Spezia Calcio, consapevole di come il palcoscenico della Serie A possa diventare un mezzo di azione pratica per affrontare tematiche sensibili a livello sociale, ha deciso infatti di sviluppare un’iniziativa di sensibilizzazione per posizionarsi chiaramente a favore delle donne e contro ogni tipo di violenza di genere. E' nata così la campagna #WeForShe, claim scelto per sottolineare che è la forza del gruppo a fare la differenza e sfoggiato sulle divise degli uomini di Thiago Motta in occasione di Spezia-Bologna, gara valida per il 14°  turno di Serie A e andata in scena il 28 novembre scorso sul manto erboso del "Picco".

Ora questi pezzi unici saranno messi all’asta sulla piattaforma “Charity Stars” in 4 differenti slot e l’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza a Differenza Donna.

L'asta delle maglie match worn dagli aquilotti inizierà alle 12:00 di oggi e per 7 giorni vedrà protagoniste le bianche casacche di capitan Giulio Maggiore, Martin Erlic, Eddie Salcedo, Jeroen Zoet e Ebrima Colley.

Non perderti l'occasione di portarti a casa un cimelio esclusivo e di aiutare Differenza Donna Ong!

Clicca QUI per partecipare all'asta e #StayTuned!"

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 02 dicembre 2021 alle 15:45
Autore: Lidia Vivaldi
vedi letture
Print