Dopo alcuni giorni di attesa, è arrivata la comunicazione ufficiale: Venezia-Spezia sarà disputata al Penzo, lo stadio dei padroni di casa, che concludono così definitivamente il loro esilio a Ferrara. A darne notizia è il sito ufficiale dei lagunari.

Il Venezia ha vissuto in questi mesi una situazione simile a quella vissuta dallo Spezia nella passata stagione, quando gli aquilotti furono costretti a migrare a Cesena per diverse partite. A favorire i veneti, rispetto allo Spezia che fu promosso solo il 20 di agosto, è stata la possibilità di lavorare per l'intera estate sull'impianto, in modo da terminare i lavori entro metà settembre.

Riportiamo di seguito il comunicato del club:

"Venezia FC comunica che grazie all’efficace sinergia con il Sindaco e con le autorità locali, alle competenze delle società fornitrici coinvolte ed al prezioso contributo della squadra di lavoro coordinata dal Consigliere Delegato, Andrea Cardinaletti, sono stati approvati oggi dalla Commissione provinciale pubblici spettacoli, i lavori di ampliamento dello stadio Penzo, che quindi sarà riaperto ai tifosi a partire dal match di domenica tra Venezia FC e Spezia, ricordando come ai fini dello svolgimento delle attività agonistiche, dovranno essere osservate le prescrizioni impartite dall’Osservatorio Nazionale sulla Manifestazioni Sportive, anche relativamente alla gestione degli eventi a cura del GOS.

La prima fase del progetto biennale, che ha incluso l'ampliamento delle Curve e del settore Distinti, la realizzazione di un nuovo impianto luci, un nuovo impianto audio, una nuova area hospitality, nuovi tornelli e filtri di sicurezza, nuove sedute in tribuna centrale, un nuovo impianto di videosorveglianza, il rifacimento del campo in erba naturale, il rifacimento dei Bar e dei punti di ristoro, nuove uscite di emergenza nonché rifacimento facciata esterna dello stadio, la realizzazione nuove aree media, il rifacimento spogliatoi, e nuovi servizi igienici si è dunque conclusa nonostante il poco tempo a disposizione.

Il “Penzo”, seppur al 50% di capienza, potrà tornare a ruggire nuovamente ed i tifosi potranno così tornare a far sentire il loro incessante sostengo nella propria casa e nella propria città nella stagione del ritorno in Serie A".

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 14 settembre 2021 alle 18:20
Autore: Gian Maria Tosi
vedi letture
Print