Uno scatto, l'ennesimo, un dribbling, sontuoso, un tiro, decisivo, e l'esultanza, glaciale. Poi, il record. La Gazzetta dello Sport nell'edizione odierna ha voluto dedicare un approfondimento alle novità andate in rete nel turno infrasettimanale appena trascorso. Tra queste, naturalmente, il gioiellino dello Spezia: Janis Antiste

Sprazzi di calcio al debutto con la Lazio, in seguito due partite da titolare lasciando intravedere doti tecniche e di sacrificio. Mercoledì sera Antiste ha ripagato della fiducia concessagli l'allenatore Thiago Motta. Ha incendiato la difesa della Juventus, fintato un campione d'Europa come Bonucci, e messo a referto il primo gol in maglia bianca. Una rete da record. Come ricordato dalla Rosea infatti, la marcatura del francese è la più giovane nella Serie A di quest'anno. Per festeggiare la prodezza poi, il classe '02 ha scelto un'esultanza particolare, made in USA come sottolineato da un articolo di Fanpage.it. Quella specifica manifestazioni di giubilo viene infatti direttamente dall'NBA e fa riferimento a un cestista che cinque anni or sono la mise in atto. Il significato? La glacialità. "Ice in my veins" per gli americani, "ghiaccio nelle vene" per noi italiani. 

Insomma, tutti pazzi per Janis Antiste, nel Golfo dei Poeti e non solo. Forse lo cercò il Milan, prossima avversaria; di sicuro se lo è accaparrato lo Spezia. Ora non resta che sognare. 

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 24 settembre 2021 alle 10:00
Autore: Daniele Izzo
vedi letture
Print