Un punto guadagnato per Thiago Motta, che vuole essere positivo e guardare il bicchiere mezzo pieno dopo il 2-2 con il Sassuolo. Una rimonta che lascia del rammarico al tecnico italiano dello Spezia, che ai microfoni della stampa nel post-gara racconta l'andamento della sfida.

"Ci dà fastidio non vincere, questo è ovvio. Ci sono degli aspetti positivi, altri negativi: la partita si era messa bene, perché avevamo fatto un primo gol nel primo tempo e un secondo nella ripresa. Poteva essere portata a casa: abbiamo guadagnato un punto e continuiamo la nostra lotta, giorno dopo giorno. Adesso pensiamo alla prossima contro la Roma".

"Penso sempre positivo: è un punto guadagnato, anche se per come è andata la partita potevamo portarla a casa. Avevamo il Sassuolo contro di noi che poteva metterci in difficoltà e crearci non pochi problemi, giocano bene a calcio e hanno saputo mettere in difficoltà molte altre squadre. Merito anche loro se alla fine abbiamo pareggiato".

Una spiegazione anche sui cambi nel secondo tempo: "La squadra si stava abbassando troppo e avevamo bisogno di freschezza, di giocatori con energia da mettere in campo. Verde può fare quel ruolo, ne abbiamo parlato prima della partita e mi ha dato disponibilità, non solo per ripartire, ma anche per avere un maggior controllo della situazione. Con la qualità che ha sa anche gestire certe situazioni, capendo quando dover tenere il possesso ed evitare il contropiede: speriamo per il futuro di avere qualcosa in più".

"Maggiore mi è sembrato stanco alla fine e dovevamo continuare a tenere alta la pressione, quindi ho inserito Bastoni per avere qualcosa in più. Ho visto la cattiveria giusta durante l'intera gara: si può migliorare, ma c'è tanto merito da parte del portiere e dei difensori. Costruiamo tanto e mi dà fiducia quanto facciamo vedere".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 05 dicembre 2021 alle 17:51
Autore: Mario Petillo
vedi letture
Print