Nonostante il focolaio di Covid-19, che sta ostacolando i piani di Thiago Motta, lo Spezia è ormai pronto a lasciare Prato dello Stelvio. Quindi, con due giorni di anticipo, gli aquilotti inizieranno la seconda parte della preparazione, in vista del prossimo campionato. Secondo quanto riportato dal sito ufficiale dello Spezia Calcio, i nuovi arrivati dovrebbero unirsi al team in Val di Non. 

E' previsto un nuovo giro di tamponi, per verificare la presenza di eventuali nuovi casi di coronavirus: tutti i giocatori hanno manifestato la volontà di unirsi ancora di più come gruppo, per affrontare tutti insieme la delicata situazione sanitaria che la squadra sta vivendo. E così, il ritiro a Ronzone inizierà con qualche giorno di anticipo. I nuovi arrivi provenienti dall'Atalanta (Kovalenko, Reca, Colley e Piccoli) si uniranno alla squadra entro la prossima settimana, mentre l'ormai ex Tolosa Amian ha già raggiunto i compagni a Prato dello Stelvio, pronto per raggiungere la sede del ritiro. I giocatori con il referto positivo dovranno aspettare l'esito negativo del tampone per potersi unire al resto del gruppo: l'unico guarito fin'ora è il brasiliano Leo Sena, che salirà dunque in Val di Non. 

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 24 luglio 2021 alle 13:00
Autore: Pietro Galliano
vedi letture
Print