Ricominciata la settimana di allenamenti in vista della sfida di domenica a Verona, arrivano le prime novità dall'infermeria. Se ne saprà di più a ridosso della partenza per il Veneto, ma le prime notizie fanno ben sperare. La Nazione questa mattina fa il punto sulla situazione degli infortuni in casa Spezia, tra giocatori lungodegenti e prossimi al rientro.

Sempre più vicino al rientro Martin Erlic, che alterna sedute differenziate tra la piscina del Centro FK di Aulla e Follo. Tenuto precauzionalmente a riposo nei due match privativi contro Juve e Milan, domani dovrebbe riaggregarsi in gruppo e ci si augura che possa partire titolare già da domenica.

Fisioterapia invece per Maggiore. Nessuna lesione ma solo i postumi di una botta al ginocchio per il capitano aquilotto, che verrà valutato a metà settimana. Anche in questo caso si spera di poterlo recuperare già per Verona, complice le soluzioni risicate a centrocampo. Stessa situazione per Kovalenko, fermo per un'elongazione muscolare, ha svolto lavoro personalizzato negli ultimi giorni. I controlli di metà settimana decideranno o meno il reintegro del giocatore, fondamentale in ottica Verona. 

Si spera invece di poter rivedere in campo con la Salernitana Colley e Reca: i due giocatori resteranno ancora a riposo in quest'ultima gara prima della pausa, approfittando della sosta per riprendere confidenza con il campo e i compagni.

La speranza è quindi quella di ripresentarsi all'inizio del campionato a metà ottobre con i soli Agudelo e Leo Sena fuori: per il primo potrebbero essere le ultime partite da spettatore, il rientro, salvo imprevisti, è fissato per la fine del mese e l'inizio di novembre; il secondo invece sarà sottoposto ad ulteriori esami a metà mese e se riceverà l'autorizzazione potrà aumentare il ritmo degli allenamenti in attesa del lasciapassare definitivo per il rientro in campo.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 28 settembre 2021 alle 11:25
Autore: Gian Maria Tosi
vedi letture
Print