Giocare veloce, nel calcio moderno votato all'iper fisicità, permette a tutta la squadra di entrare in ritmo e creare maggiori pericoli agli avversari. Secondo la classifica sui tocchi di prima, stilata tra le pagine dell'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, i giocatori dello Spezia nelle prime posizioni sarebbero addirittura tre. A testimonianza della produttività e dell'efficacia del gioco voluto da Vincenzo Italiano. 

Il primo, subito alle spalle del podio costituito da Locatelli (Sassuolo), Bentancur (Juventus) e Fabian Ruiz (Napoli), è Matteo Ricci. Il metronomo dello Spezia ha una media di passaggi di prima a partita di 8,31, dei quali l'82% vanno a buon fine. La vera sorpresa, però, la troviamo al 12° posto, occupato da Ivan Provedel, unico portiere nei primi quindici. Per il numero 94 Aquilotto 6,79 passaggi a partita, con una riuscita del 72%. A chiudere le prime posizioni di questa particolare graduatoria, basata sulle statistiche fornite da Statsbomb, troviamo Luca Vignali.

Un riconoscimento numerico per lo Spezia, quindi, che va ad evidenziare la grande mole di lavoro che Vincenzo Italiano ricerca nella squadra in fase d'offesa, a partire proprio dal portiere. 

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 12:00
Autore: Daniele Izzo
Vedi letture
Print