La Roma di Jose Mourinho, prossima avversaria dello Spezia, sembra non aver ancora trovato un suo equilibrio soprattutto in campionato. Reduci dalla sonora sconfitta contro l'Inter, i giallorossi sono attesi dalla sfida di Conference League in casa del CSKA Sofia in programma giovedì, ma il tecnico portoghese ha già iniziato a guardare all'impegno di lunedì contro le Aquile:

«Non avevamo potenziale offensivo - ha dichiarato ai media ufficiali al termine della gara con l'Inter-, era importante segnare nelle poche occasioni che abbiamo avuto, ma non l'abbiamo fatto. Poi, senza potenziale offensivo, dietro non puoi sbagliare come abbiamo fatto: il primo gol è ridicolo, il terzo quasi ridicolo. Ha vinto la squadra più forte, noi siamo la squadra più indisciplinata, sembriamo una squadra di assassini. Avevamo tre diffidati e due sono stati ammoniti. Dobbiamo lottare contro le situazioni avverse.

Giovedì sarà una partita senza troppo interesse perché siamo già qualificati, poi sarà importantissima con lo Spezia e dobbiamo vincere. Lunedì, senza Zaniolo e senza Mancini, e senza Pellegrini, e senza non so chi altro, cercheremo di tornare a vincere, perché abbiamo perso due partite di fila».

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 07 dicembre 2021 alle 10:55
Autore: Lidia Vivaldi
vedi letture
Print