Sembra di vivere un deja vù. Lo scorso settembre, quando lo Spezia si affacciava per la prima volta al paradiso pedatorio della Serie A, erano in pochi a credere alla salvezza. Di certe non i bookmakers, che quotarono gli aquilotti come i primi candidati all'immediata retrocessione nel purgatorio cadetto. Ora, a una stagione di distanza, la situazione non sembra esser cambiata di tanto, come sottolineato dal focus de Il Corriere dello Sport

Il tourbillon di allenatori che ha caratterizzato l'inizio estate del mercato italiano ha indotto anche i quotisti a rivedere le quote degli esoneri entro il 25 dicembre. Per i bookmakers l'allenatore che più di tutti potrebbe non arrivare a mangiare l'iconico panettone è Thiago Motta. L'eventualità che l'italo-brasiliano venga esonerato nei primi mesi della nuova avventura aquilotta è quotata 1.85. Subito dietro ci sono Zanetti (2.25), Ballardini (2.50), Gotti e Castori (2.75).

Ma non è tutto. Lo Spezia è infatti all'ultimo posto anche nella classifica del possibile 'miglior incremento punti'. Nella scorsa stagione, la squadra guidata da Vincenzo Italiano, ha raccolto 39 punti. Un bottino che, secondo i bookmakers, difficilmente i ragazzi di Thiago Motta riusciranno a migliorare. La quota paga il dividendo più alto dell'intera Serie A: 41. Un bel investimento per chi, come l'anno scorso, proverà a smentire le previsioni numeriche delle scommesse. 

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 23 luglio 2021 alle 12:00
Autore: Daniele Izzo
vedi letture
Print