Intervenuto in conferenza stampa al termine della gara contro il Parma, mister Italiano ha analizzato la prestazione messa in campo dallo Spezia:

«Siamo partiti come il secondo tempo di Firenze dove avevamo fatto male. Anche oggi eravamo una po', fra virgolette, addormentati, non facevano girare bene la palla, abbiamo concesso due gol evitabilissimi. Soprattutto il secondo dove abbiamo commesso un'ingenuità grossissima sulla palla inattiva. Però poi vorrei sottolineare la reazione e il grande spirito dei ragazzi perchè recuperare una gara del genere non era semplice. Hanno messo uno spirito battagliero che dobbiamo sempre avere, più qualità, più determinazione e siamo riusciti a pareggiarla. Il risultato è giusto, ci teniamo stretta questa reazione.»

Preoccupato dalla facilità con cui il Parma riusciva a trafiggere la vostra difesa in velocità? «Il Parma penso sia una squadra che lavora, sotto questo punto di vista, in maniera eccezionale. Avevamo preparato qualche strategia per arginare questa qualità. Ci siamo riusciti poche volte ma siamo stati bravi nel recuperare e a mettere una pezza negli ultimi 20 metri. Vorrei, come detto prima, esaltare il fatto di averla rimediata e pareggiata.»

Punto prezioso alla vigilia di una sfida proibitiva con la Juventus. «Non penso che questo Spezia abbia partite proibitive prima di giocarle. Il Parma aveva a disposizione giocatori di grandissimo livello e per noi era un'altra partita difficilissima. Vi lascio immaginare cosa significhi affrontare la Juve nel proprio stadio. E' una squadra che in Italia, negli ultimi anni, sta dominando. Andremo lì cercando di fare quello che prepareremo in due allenamenti e cercheremo di metterli in difficoltà».

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 18:39
Autore: Lidia Vivaldi
Vedi letture
Print