Il Torino è uscito sconfitto dall'ottavo di finale di Coppa Italia per mano del Milan, al termine di 120 minuti bloccati sullo 0-0 e seguiti dai calci di rigore. Il tecnico dei granata Marco Giampaolo ha commentato la gara ai microfoni di Rai Sport, sottolineando l'importanza del prossimo impegno in campionato contro lo Spezia:

 «La squadra ha fatto bene, è stata competitiva per quello che era il nostro obiettivo. Centoventi minuti sono una beffa e noi giochiamo sabato: non ci sono tempi di recupero giusti, sarà la quinta partita in tredici giorni quindi posso dire che è un calendario che non mi piace affatto. Ai rigori ci siamo giocati una bella chance, non abbiamo snobbato la competizione: c'è delusione, ora dobbiamo riorganizzarci per la prossima importante sfida contro lo Spezia.» 

Ora l'unico obiettivo è la salvezza. «La classifica è preoccupante ma bisogna saperci convivere, le cose non si possono cambiare in un giorno. Il mercato? È una competenza di Vagnati. Meité? Non era disponibile questa sera perché in uscita». 

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 00:08
Autore: Lidia Vivaldi
Vedi letture
Print