Ha guidato la difesa nell'intensa sfida con il Bologna, ma non è bastato ad evitare una sconfitta amara per lo Spezia, maturata da due ingenuità nei minuti finali dell'incontro. Nel post partita Martin Erlic ha parlato ai media ufficiali per inquadrare il momento della squadra:

«C’è tanta amarezza, è un risultato che avremmo potuto evitare. È stata un partita combattuta, abbiamo avuto tante occasioni e quel rigore è stato decisivo per una partita che si stava giocando alla pari. Ci è mancato qualcosa, avremmo dovuto dare tutti di più, io per primo, è l’unico modo per riuscire a raggiungere la salvezza.

Ormai è il mio quarto anno allo Spezia, è come se fosse casa mia, e con tanti giocatori giovani il mister mi chiede di essere un leader sia dentro che fuori dal campo, per questo mi sento che devo essere il primo a migliorare e dare di più.

Non abbiamo molto tempo per preparare la partita con l’Inter, ma sappiamo che dobbiamo andare lì per lottare per tutti i 90 minuti. È una delle squadre più forti della Serie A e ne siamo consapevoli, ma il calcio è imprevedibile e solo dando il nostro meglio potremo uscirne senza rimpianti».

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 29 novembre 2021 alle 09:30
Autore: Lidia Vivaldi
vedi letture
Print