Tra alcune delle montagne più belle del mondo, ma sempre con il mare nel cuore. In una lunga intervista rilasciata ai canali ufficiali dello Spezia Calcio, Daniele Verde ha parlato di diversi argomenti. 

Dopo aver specificato come senza mare lui non possa vivere, il 10 dello Spezia ha esordito analizzando questi primi giorni di ritiro: «Io soffro in ritiro non lo negherò mai. È una cosa che odio letteralmente e che non mi va giù. Però purtroppo esiste e sono qui, dunque la prendo con filosofia. Nel frattempo ci divertiamo e aspetto i giorni che passano. Ogni giorno che passa è pesante, ma lo dobbiamo fare perché è una cosa che ci aiuterà in futuro. Comunque siamo partiti alla grande, abbiamo conosciuto tutto lo staff. Il mister è una persona eccezionale e siamo una grande famiglia».

E proprio su Luca Gotti verte la seconda domanda: «L’ho conosciuto una settimana prima di partire per la Val Gardena, è una persona seria che possiede molta esperienza. È una grandissima persona in tutto. È una grande gioia allenarsi con lui» ha specificato Verde.

Così come una grande gioia, sicuramente, è allenarsi con il compagno di mille avventure: Kevin Agudelo. A riguardo Verde ha sottolineato come il colombiano sia: «Una persona eccezionale, un grande amico. Due anni fa è nata questa amicizia, per me è come se fosse un fratellino. Anche fuori dal campo abbiamo un bel rapporto. Parliamo spagnolo così per lui è più facile esprimersi».

Infine, la chiosa sui tifosi dello Spezia: «Il calore del pubblico è fondamentale. È sempre bello quando li sentiamo, quando ci trasmettono le loro emozioni. Spero arrivi il prima possibile la prima di campionato così possiamo riabbracciarli».

Sezione: Interviste / Data: Sab 09 luglio 2022 alle 08:30 / Fonte: Acspezia.com
Autore: Daniele Izzo
vedi letture
Print