Lettori di AcSpeziaNews, buongiorno e benvenuti alla conferenza stampa di Mister Thiago Motta. Il tecnico aquilotto ci introdurrà a breve alla sfida di domenica che vedrà lo Spezia impegnato in trasferta contro il Venezia.

Spezia-udinese, quali sono le sue impressioni generali della gara.

Tutte le partite hanno aspetti positivi e negativi, abbiamo fatto una buona prestazione, ovviamente le mie sensazioni riguardano anche il risultato, non abbiamo ottenuto quello che volevamo, quindi questo è sicuramente un punto negativo.

Perdi due giocatori, Agudelo e Colley, sembra che la sfortuna non vi molli.

Non siamo la sola squadra ad avere difficoltà, questi problemi capitano a tutti, abbiamo giocatori a sufficienza per andare a Venezia.

Manaj è già pronto? Nzola sarà convocato?

Gli attaccanti sono tutti pronti, vedremo chi sarà convocato e chi giocherà, eventualmente anche Verde e Gyasi sono disponibili per il ruolo.

Vedremo uno Spezia in emergenza a centrocampo a livello numerico, può diventare un aspetto negativo? Ha parlato con la società di acquistare eventuali svincolati?

Spero che andando avanti non sia un problema, penso a Venezia e ai giocatori che ho, dobbiamo riuscire a fare una buona prestazione, poi vediamo andando avanti. Spero comunque non diventi un problema.

La stagione è cominciata senza preparazione o amichevoli, lei si è dato una tempistica per vedere il vero Spezia che ha in mente?

Le difficoltà ci sono per tutte, noi in generale non abbiamo tempo, dobbiamo dimostrarci pronti già da domenica per vincere contro un avversario che sta giocando molto bene.

Il Venezia ha cominciato in difficoltà nelle prime due partite, poi ha fatto bene a Empoli. Inoltre torna a giocare in casa, che partita si aspetta?

Mi aspetto il Venezia migliore possibile, la squadra è in crescita grazie all’allenatore, mi aspetto che cercherà di fare una grande partita e portare i tre punti a casa, dovremo essere bravi a giocare bene con un ritmo molto alto.

ACSN Antiste ha detto in conferenza di preferire il centro dell'attacco, lei come lo vede nel corso della stagione?

Può giocare prima punta, con un altro attaccante al fianco, può fare l’esterno. Oggi penso sia un giocatore interessante e con margini enormi. Deve essere consapevole, è giovane e sta iniziando la carriera in un campionato non facile. Sono contento perché lavora molto bene, sta dando il suo massimo per quello che chiedo io, con gli attaccanti che sono i nostri primi difensori. Ha un fisico forte che può reggere novanta minuti, per i minuti avuti con l’Udinese se continua così farà molti minuti con noi.

Restiamo agli attaccanti, hai visto i nuovi, come li hai accolti, a che livello di integrazione sono con il resto della squadra?

Li ho visti tutti bene, sono giovani che hanno tanto da dimostrare, io cerco di metterli nella condizione, ma dipende tutto da loro, da quello che dimostrano in settimana e come vanno in campo. Noi dobbiamo decidere i migliori, alcuni hanno rendimento regolare, altri invece possono avere alti e bassi. Dipenderà  comunque sempre dal lavoro in allenamento, io scelgo i migliori per i titolari e per i cambi.

Come lavora Platek, la chiama?

Lui fa il presidente e lo fa bene, io cerco di fare nel modo migliore possibile l’allenatore.

Che livello di forma hanno Bourabia Reca e Nzola?

Lavorano come gli altri, dipenderà da quello che dimostrano in settimana, hanno bisogno tutti di tempo  ma noi tempo non ne abbiamo, dobbiamo sempre essere al massimo.

ACSN Sala l'anno scorso era ai margini, lei ha deciso di rilanciarlo e domenica con l'Udinese ha fatto molto bene, cosa può dare durante la stagione?

Penso che in questi giorni si sia meritato di stare negli undici. Spero possa essere così anche successivamente e che lavori nello stesso modo degli ultimi giorni. È un giocatore in cui abbiamo fiducia e che lavorando così può darci una mano.

Termina la conferenza.

Sezione: Interviste / Data: Ven 17 settembre 2021 alle 16:45
Autore: Gian Maria Tosi
vedi letture
Print