A pochi giorni di distanza dalla Juve commentiamo una partita molto simile, forse addirittura si è creato anche di più contro il Milan, però il risultato alla fine non vi ha sorriso:

"Si, vorrei rivedere la partita perché durante è più difficile rendersene conto ma secondo me abbiamo creato di più e quello che non possiamo fare è abituarci a fare una buona partita e non portare a casa punti, oggi li meritavamo. Dobbiamo continuare a lavorare ancora meglio, queste due partite così ravvicinate sono state difficile da affrontare perché contro grandi squadre come Juventus e Milan che possono vincere lo Scudetto ma non possiamo accontentarci per aver fatto solo una bella prestazione, dovevamo fare risultato e non siamo stati capaci in queste due partite, adesso abbiamo una settimana di tempo per preparare il Verona e dobbiamo farlo il meglio possibile". 

Cosa hai detto ai tuoi ragazzi, sono giovani e magari dopo due partite giocate ad altissimo livello uscire senza punti potrebbe anche creare un contraccolpo a livello psicologico:

"No, creano certezze perché siamo sulla strada giusta, c’è questo spirito di squadra, noi abbiamo bisogno di tutti, anche quelli che non hanno partecipato oggi o in generale, la strada è lunghissima però dobbiamo pensare partita per partita e vediamo per la per la prossima come possiamo affrontare l’Hellas".

Avete cambiato leggermente l’assetto del centrocampo, un mediano e due centrocampisti più avanzati, comunque come valuti in genere la prova del centrocampo:

"Bene, ci eravamo preparati in un modo, però questa gara è stata difficile perché il Milan è una squadra che gioca ed è propositiva e vuole controllare il gioco, ci siamo abbassati secondo me anche per la forza che ha l’avversario però è andata molto bene perché alla fine recuperando palla abbiamo fatto ripartenze palla a terra ed abbiamo messo in grossa difficoltà il Milan, peccato non aver sfruttato le occasioni create".

Ora c’è uno scontro diretto, la partita di Verona sarà davvero importante per la classifica:

"Si è una buona squadra, il cambio di allenatore ha dato i suoi frutti, ne hanno pareggiata una e hanno vinto contro la Roma che è una squadra fortissima, è sicuramente una squadra difficile da affrontare e dovremo prepararla bene e nel migliore dei modi".
 

Sezione: Interviste / Data: Sab 25 settembre 2021 alle 17:54
Autore: Gian Maria Tosi
vedi letture
Print