Finisce la conferenza.

L'Udinese si è dimostrata solida, hanno giocatori di esperienza ed è molto fisica.

Hanno grandi qualità individuali e di collettivo, sono molto fisici e giocano insieme da tempo, non mi sembra abbiano dominato il Venezia. Il Venezia ha subito qualche contropiede che sono la forza dell'Udinese, hanno sempre in testa l'idea di pressare e mettere in difficoltà l'avversario, ma sanno anche stare dietro per ripartire in contropiede. Lo sappiamo, dobbiamo essere bravi a neutralizzare le loro transizioni, quando attacchiamo noi dobbiamo stare attenti alle ripartenze.

È tornato il pubblico, quanto cambierà questo, soprattutto per le squadre piccole?

Dobbiamo approfittare del pubblico quando giochiamo in casa, l'Udinese ha un grande valore, è da molto che gioca in A e ha un allenatore esperto, avendo il pubblico possiamo sfruttare l'appoggio dei tifosi, ma dipende da noi e da come affronteremo la partita, il pubblico sarà con noi e speriamo di festeggiare con loro.

Pecini è contento del mercato, lei cosa pensa?

Sono contento della rosa che ho a disposizione, dobbiamo dare il nostro massimo, non sappiamo dove possiamo arrivare, sono convinto che i margini di miglioramento siano enormi, sono soddisfatto dei ragazzi. 

A che punto vede la squadra, la sosta può essere stata utile?

È difficile dare un percentuale. I ragazzi stanno bene, capiscono la nostra situazione dove dobbiamo fare il nostro meglio tutti i giorni e non abbiamo tempo, sono giovani, hanno potenzialità enormi, sta a me capire chi può giocare, io non vedo limiti, i margini di miglioramento sono altissimi, ma ad ora non riesco a dire dove potremmo essere.

Soprattutto tra gli attaccanti, sono molti i nuovi arrivati, dobbiamo aspettarci una squadra più simile alle scorse uscite?

Ho fatto la lista, tutti i giocatori presenti sono pronti a giocare.

Quale modulo ci sarà domani, è possibile una difesa a quattro?

Possiamo variare, ci sono molti moduli, dipende da tante cose e domani sicuramente varieremo prendendo in considerazione anche una soluzione del genere viste anche le nostre disponibilità.

Il mercato ha portato molti giocatori negli ultimi giorni, in campo vedremo quelli più pronti?

Molte squadre hanno avuto arrivi all'ultimo momento, io porto i giocatori in grado di giocare dall'inizio o a partita in corso.

Smaltire Lazio-Spezia, la reazione della squadra.

Sono sicuro che l'abbiamo dimenticata, non dobbiamo perdere la lezione, ma non ripetere ciò che è successo. è stata una partita difficile, serve equilibrio in situazioni del genere per tenere la partita. Il gol subito e il secondo gol dopo poco, il terzo gol non mi è piaciuto per come lo abbiamo preso dopo aver parato un rigore. Ci ha condizionato la situazione in generale, l'espulsione di Amian ci ha condizionato e ci peserà anche nella partita di domani, non è una polemica con l'arbitro ma sono due partite che le situazioni in campo ci hanno penalizzato, in particolare contro il Cagliari. Dobbiamo controllare i momenti della partita, è importante per una squadra che vuole sempre fare risultato.

Comincia la conferenza stampa.

Lettori di AcSpeziaNews, buongiorno e benvenuti alla conferenza stampa di Mister Thiago Motta. Il tecnico aquilotto ci introdurrà a breve alla sfida di domani che vedrà lo Spezia impegnato in casa contro l'Udinese. 

Sezione: Interviste / Data: Sab 11 settembre 2021 alle 12:30
Autore: Gian Maria Tosi
vedi letture
Print