Marco Rossinelli, dopo aver esordito in Serie C con la maglia bianca, si è consacrato al grande calcio italiano con la livrea viola sulle spalle. Fiorentina - Spezia sarà per lui il derby del cuore. Ai microfoni di Lady Radio ha parlato della sfida in questi termini. 

«Lo Spezia è un po’ la sorpresa del campionato, è una delle squadre più giovani del torneo e ha un allenatore che ha saputo creare un bel gruppo: di domenica in domenica ci fa rimanere a bocca aperta. Per i tifosi è lecito sperare nella salvezza. Il pubblico? Senza è tutto più difficile, sembrano quasi amichevoli: con i tifosi il 'Picco' sarebbe stato un grande palcoscenico. Stiamo vedendo crescere una bella realtà e con giovani interessanti: tre spezzini in squadra sono un orgoglio. Forse l’ultimo spezzino puro a giocare in squadra sono stato io. Oggi sulla strada ci sarà la Fiorentina, che con la Sampdoria non avrebbe meritato la sconfitta. Ma quando non si è abituati a lottare in quelle zone, si rischia di non esser mentalmente pronti: Prandelli dovrà esser bravo a inculcarlo nella testa dei suoi ragazzi».

Sezione: Interviste / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 11:30
Autore: Daniele Izzo
Vedi letture
Print