Nel corso di un'intervista rilasciata a GazzettaDellaSpezia, il viceallenatore e preparatore atletico del Magrazzurri Andrea Novelli ha parlato della difficile situazione del calcio minore e del calcio giovanile, colpito dalle restrizioni dovute alla pandemia.

«Credo che, andando dai Piccoli Amici fino alla Juniores, sarebbe il caso di fermare (almeno per un anno) il passaggio all’annata successiva. Parallelamente, andrebbe creata una categoria Under 23 da piazzare fra Juniores e Prima squadra, con possibilità di impiegare anche un paio di “ultraventitreenni”. Altro “stop” al caso, pressoché consequenziale, sarebbe quello dello slittamento in avanti degli anni dei giovani da far scendere obbligatoriamente in campo fra i grandi. Pur mantenendo il numero di 3.»

Una chiosa finale riguardo lo Spezia, squadra ammirata da molti addetti ai lavori: «Mi preme un gran complimento allo Spezia di mister Italiano, che seguo meticolosamente e gioca un calcio fra i migliori della Serie A, dove senza dubbio merita di restare».

Sezione: Interviste / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 19:58
Autore: Lidia Vivaldi
Vedi letture
Print