"La gara è stata condizionata da un gravissimo errore tecnico dell’arbitro. Si tratta senza dubbio di un episodio che danneggia i tifosi, gli scommettitori ed il regolare svolgimento del campionato di calcio". Questo è quanto riportato in una nota ufficiale dal Codacons che ieri ha chiesto la ripetizione di Milan - Spezia per l'errore dell'arbitro Serra

Tuttavia, secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, a termini di regolamento la ripetizione non può essere chiesta. Perché? Il motivo è semplice: la casistica in questione non comporta un errore tecnico, bensì di interpretazione. L'arbitro avrebbe potuto certo lasciar correre il gioco, ma anche, come ha fatto, fischiare il contatto tra Bastoni e Rebic. 

Questa spiegazione del regolamento da parte del noto quotidiano trova conferma nelle parole rilasciate da Mauro Bergonzi ai colleghi di MilanNews.it: "Serra ha fischiato un fallo prima, non c'è errore tecnico in questo episodio. Il vantaggio è una norma, non una regola; Serra ha fischiato il fallo non concedendo il vantaggio. È consentito eh, però Messias ha fatto goal e non è stato corretto non concedere il vantaggio al Milan. Il vantaggio è una norma che si applica a discrezione dell'arbitro: in questo caso era da applicare assolutamente, però, in generale, un arbitro può anche decidere di non applicarla".

Sezione: Interviste / Data: Mer 19 gennaio 2022 alle 13:01
Autore: Daniele Izzo
vedi letture
Print