Una nuova rimonta subita. Dopo l'Udinese, lo Spezia, sempre con il medesimo risultato: due a due. Neanche sul terreno del 'Picco' il Parma è riuscito a mantenere il doppio vantaggio e le parole di Juraj Kucka a Skysport hanno provato ad analizzarne i motivi. 

«I punti persi nelle ultime partite per noi sono tanti - ha dichiarato un amareggiato capitano parmense - perché succede questo non lo so, riusciamo a giocare 70 minuti, poi smettiamo e poi ricominciamo alla fine. E’ una cosa che ci chiediamo. Gli infortuni degli attaccanti? Sono cose che accadono nel calcio, gli infortuni fanno parte di questo ed è una cosa che non si può controllare. Se qualcuno si fa male, si fa male. Ci sono gli altri che poi devono essere pronti a subentrare e dare sempre il massimo. Ognuno di noi deve pensare a se stesso e chiedersi se fa il massimo per vincere la partita. Siamo undici in campo e altri cinque pronti ad entrare. Ognuno di noi deve chiederlo a se stesso».

Sezione: Interviste / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 10:00
Autore: Daniele Izzo
Vedi letture
Print