Intervenuto sulle frequenze di 1 Station Radio, l'ex allenatore dello Spezia Gigi Cagni ha parlato della stagione degli Aquilotti e di mister Vincenzo Italiano, che conosce dai tempi di Verona:

«Lo Spezia è una sorpresa di questo campionato, come il Benevento, nonostante sia terzultimo. Conosco bene Italiano, quando lo avevo a Verona era già un allenatore in campo. Ha cambiato 7-8 giocatori dall’anno scorso ed è riuscito comunque in breve tempo a farli giocare bene e ad essere una bella squadra. Sono fuori zona retrocessione grazie a buoni calciatori e alla sua mano, ma devono comunque stare attenti in queste ultime quattro giornate. 

Penso che Italiano abbia preso il meglio da tutti gli allenatori che ha avuto. Ha fatto come me, da calciatore, giocando nel 4-3-3, scelsi di riproporlo anche nella mia carriera di allenatore: con questo modulo si è più compatti in difesa e si spinge di più in attacco. Se Vincenzo è da Napoli? L’esperienza conta tantissimo, bisogna fare un passo alla volta, perché con dei passi doppi la caduta potrebbe essere più pesante, come nel caso di Pirlo alla Juventus».

Sezione: Interviste / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 19:27
Autore: Lidia Vivaldi
Vedi letture
Print