Le nebbie si addensano sul monte Parodi, alle porte della Spezia. Il futuro del capitano, Giulio Maggiore, ha visto il prefisso 'in' far capolino davanti alla parola certo. Dove giocherà l'anno prossimo il giovane aquilotto? A fare il punto della situazione ci ha pensato l'edizione odierna de La Nazione

La società che più sembrava vicina all'acquisto di Maggiore è sparita. Il Torino, alle prese con la risoluzione della lite interna tra Juric e Vagnati, sembrava aver chiuso per l'acquisto del giovane centrocampista prima che tutto si complicasse. E non per volere dello Spezia, ma degli stessi granata che improvvisamente si sono raffreddati sull'operazione. 

Così, al momento, le strade di Maggiore sono tre, non considerando la già specificata ipotesi Torino. La prima è quella che un'altra società provi l'affondo con lo Spezia. Bologna e Sassuolo hanno fatto sondaggi, ma non si è andati oltre. La seconda che il capitano aquilotto, alla fine, rinnovi il suo contratto. La terza, infine, che il rapporto tra il giocatore e il club ligure giunga a naturale conclusione, senza un prolungamento dell'accordo. Il che vorrebbe dire perdere a zero uno dei prodotti più luminescenti del vivaio spezzino. 

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 29 luglio 2022 alle 09:40
Autore: Daniele Izzo
vedi letture
Print