Inevitabile che, dopo un biennio come quello disputato dallo Spezia, le attenzioni del mercato abbiano trovato alloggio tra Lerici e Portovenere. Da Nzola a Maggiore, tanti sono gli interessamenti pervenuti in città per i gioielli di casa aquilotta. Andiamo ad analizzarli caso per caso. 

Il profilo di Giulio Maggiore, inutile negarlo, è uno dei più futuribili nell'intero panorama nazionale. Perciò, già durante lo svolgersi della scorsa stagione, si era parlato per lui di Lazio, Atalanta e altre società. L'ultima ad essersi messa sulle sue tracce, secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb, sarebbe il Torino. Ieri l'agente del giocatore, Alessandro Lucci, ha incontrato la dirigenza granata per parlare di Scamacca, ma non è escluso che sul tavolo siano finiti anche i nomi del centrocampista spezzino e di Marco Pjaca, entrambi profili graditi in casa piemontese. 

Mbala Nzola, invece, ha ricevuto apprezzamenti sia in Italia, Cagliari, che oltremanica, Fulham e West Ham. Ma, secondo quanto raccontato da La Gazzetta dello Sport, a questo novero di squadre andrebbe aggiunta la Salernitana. Il sogno della società campana, neo-promossa in Serie A, parrebbe Simy. Qualora però le difficoltà per arrivare all'attaccante del Crotone permanessero, ecco che i granata virerebbero su un gruppo di giocatori tenuto al momento in stand-by, nel quale rientrerebbe anche il franco-angolano. 

Detto, infine, dell'interessamento del Lecce per Salva Ferrer, riportato da Il Corriere dello Sport,  gli occhi della B non si sono limitati a posarsi sul giocatore spagnolo. Secondo quanto riportato da La Nazione, infatti, sarebbero molti i club cadetti ad essersi messi sulle tracce di tre aquilotti: Titas Krapikas, Luca Vignali e Elio Capradossi

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 21 luglio 2021 alle 11:00
Autore: Daniele Izzo
Vedi letture
Print