Lovato, Dimarco e Zaccagni da una parte, Maggiore, Erlic e Nzola dall'altra. Oggi questi sei giocatori si sfideranno sul campo, ma l'estate si avvicina e l'ottima stagione mostrata sotto l'egida di Juric e Italiano ha spostato su di loro le luci del mercato. 

Giulio Maggiore, come riporta La Gazzetta dello Sport, è uno dei simboli dello Spezia. Cresciuto nella città ligure, ha scalato le gerarchie della squadra fino a diventarne capitano. La società di via Melara sembrerebbe aver già incassato diversi apprezzamenti per il giocatore, non ultimo quello dell'Atalanta, esperte nel crescere giovani talenti. 

Discorso diverso, invece, per Mbala Nzola. L'angolano, dopo una prima parte di stagione travolgente, dopo l'infortunio è ancora alla ricerca del miglior se stesso. Già nella sessione di mercato di gennaio il suo nome fu tra quelli che circolavano maggiormente: il Fulham arrivò ad offrire 12 milioni, lo Spezia partiva da 15. Discorso rimandato all'estate? Tanto dipenderà dal campo. 

Infine la Rosea ha proposto la situazione di Martin Erlic. Il pilastro croato della difesa Aquilotta sembrerebbe avere la fila alla sua porta: il Milan, alla ricerca di un centrale giovane e di prospettiva; la Roma, che lo tiene sotto osservazione da inizio campionato; e l'outsider Sassuolo, ex squadra del classe '98 che detiene ancora il 50% su una futura vendita da parte dello Spezia. 

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 01 maggio 2021 alle 09:30
Autore: Daniele Izzo
Vedi letture
Print